giovedì 6 novembre 2008

Gela: niente legalità e politica senza etica!


Mi scrive Emanuele, un utente del Blog.

Noi non siamo giornalisti, ma non per questo ci sottraiamo ad analizzare le dinamiche patologiche e perverse di questo nostro territorio.
Vorremo cogliere l'occasione per fare, una serie di osservazioni e di valutazioni che riguardano la ricaduta di un certo stile di gestione del territorio che vede le istituzioni, tavoli delle spartizioni, veri centri di illegalità morale! E questo non solo ci riguarda, ma ci vede testimoni investiti di una responsabilità etica che è pesante ed alla quale non possiamo più esimerci dall’affrontare. Con dolore dobbiamo constatare che il PD o meglio chi rappresenta il PD nelle istituzioni fa del mercimonio l’unico collante con la città.
Ma non è così e non deve essere così!
E' ingiusto e demagogico ignorare tanta parte di cittadini che ha dato il voto per cambiare!
E’ vero che la gestione politica ed amministrativa è in gran parte connotata dalla logica perversa dei favori ed è anche vero che la cittadinanza non si ribella: noi siamo quiescenti al punto da risultare accondiscendenti. Ma in realtà siamo solo avviliti, indeboliti e, spesso, isolati. Siamo noi che non ci opponiamo e subiamo quasi con sadismo questa forma empia di potere! Siamo noi che li autorizziamo in cambio di piccoli favori!
Pensiamo che la difficoltà abbia preso in ostaggio le nostre coscienze e accettiamo questa devastazione della morale e dei nostri territori. Se riflettiamo, il singolo favore… il posto al figlio, l’incarico professionale, il concorso, l’avanzamento di carriera, etc… costituiscono il fondamento della nostra rovina. Certo chi usufruisce del privilegio avrà difficoltà ad ammetterlo ma è proprio così... purtroppo! Siamo tutti noi ad essere investiti da questa responsabilità, eticamente e moralmente.
E’ anche vero che non è facile combatte, i potenti dalle nostre parti sanno usare la forza della persuasione coatta, il mobbing nel suo aspetto di ricatto sociale, e sanno anche come farti tacere! Tutto deve filare come dicono loro: governano la stampa, ed ostentano il loro strapotere...
Tutto il nostro sistema sociale è malato, afflitto dal favoritismo… di andata e di ritorno. Già, perché se viene favorito un raccomandato viene penalizzato quello che meriterebbe… e allora questi, a sua volta, cerca il modo per entrare nelle maglie del sistema che alla fine favorisce solo lo strapotere di alcuni mentre strangola e stritola tutti noi. Dovremmo compattarci ed evitare che questo accada o quantomeno che non sia la regola: solo così potremo iniziare a contrastare l’illegalità e solo così i nostri politici ed amministratori non sarebbero più i nostri padroni! Solo così, riappropriandoci della nostra cittadinanza, faremo il primo importantissimo passo…
Corruttela e latrocinio non devono essere più strategie della politica che dovrebbe iniziare ad ascoltare i territori e i cittadini che li vivificano con il loro lavoro, con le loro famiglie, con il loro sacrificio, con la loro storia, e a servizio di questi cittadini gli amministratori devono lavorare. C’è anche nelle menti e nei cuori di tanti cittadini, tanti gelesi indignati, che cercano ogni giorno di fare il proprio dovere e che non lottano perché... non ci credono più!
Non consentiamo più l’arbitrio! A nessuno.
Tra pochi mesi le scadenze elettorali, europee.
Prima di votare, scegliamo gli uomini e le donne giuste… e se non ci saranno le preferenze allora disertiamo le liste con candidati che non hanno onorato il loro mandato ma solo ed unicamente se stessi ed i loro interessi!
Alziamo il volume della polemica...
Facciamoci sentire!
Facciamo, anche attraverso questo Blog, la rete della legalità... quella vera e non di facciata! Quella che possiamo fare noi che non abbiamo debiti con il sistema!
Facciamoci coraggio l'un l'altro: anche il fascismo è stato sconfitto, anche Hitler e Stalin...
C’è ancora speranza... forse!
Emanuele

27 commenti:

Anonimo ha detto...

SPERIAMO CHE IL SINDACO,GLI AMMINISTRATORI,I CONSIGLIERI COMUNALI LEGGANO E RIFLETTANO SU QUESTO POST, ANZI SE QUALCUNO LI CONOSCE SAREBBE MEGLIO STAMPARLO E CONSEGNARGLIELO.
ANZI PERCHE NON FACCIAMO LE FOTOCOPIE E LO DISTRBUIAMO IN CITTA'?

falco ha detto...

Mi piace l'idea di distribuirlo per la città.
Io dico di stamparne ognuno x conto nostro e fare davveo volantinaggio per le vie della città, affigerlo sulle fermate dei bus, nei bar, lasciarlo davanti le scuole.

RAGAZZI, FACCIAMOL DAVVERO QUESTO SALTO DI QUALITA'... METTIAMOCI NOI IN PRIMA PERSONA A FAR SAPERE AI POLITI... CHE NOI SAPPIAMO!!!

Roberto ha detto...

Caro Emanuele, hai parlato di Hitler, Stalin.. ma qui si parla di Crocetta, di Speziale e di quel falso ammaliatore di Donegani!!!

Quelli ad un certo punto avevano contro tutto il mondo... questi sono guardati come esempi dal mondo!

A volte il nome del male è soltanto altisonante, ma quello che risuona di più nn vuol dire sia il peggiore!

P.S. hai notato che tutti i nomi "nostrani" sono tutti... DEL PD!!!

Antonio ha detto...

Ci stiamo arrampicando sugli specchi!
Diciamoci la verità ma chi si mette contro speziale che rappresenta il deux ex machina della politica a gela? o contro crocetta che chi non la pensa come lui è mafioso? o contro quel evanescente e pieno di se (cioè di nulla) di donegani che rappresenta il finto nuovo? Possiamo fare tutti i discorsi che vogliamo e tutti i buoni propositi che nascono dal cuore, ma la verità è che costoro non sono attaccabili. E qualora lo fossero ti accontenterebbero con un piatto di riso o delle cianfrusaglie stile negher! Con tutti il ripetto x costoro.
Bello il tuo post Emanuele, nato dal profondo e si vede, ma intravedo anche la tua smaniosità di far uscire dal buio il PD! Non so se è vero questo, non so se a te sta piu a cuore le sorti del pd o di questa città, ma comunque sia se davvero si voleva fare scrusciu questa cosa qua la si doveva mandare a canale 10 e non in un semplice blog, con tutto il rispetto per questo blog che in passato ha aizzato decine e decine di teste! Abbiamo forse paura di esporci? o abbiamo paura di venire additati da uno di questi tre moschettieri? Se davvero vogliamo cambiare le cose, cominciamo a gridargliele in faccia a costoro come stanno le cose! Un conto è che loro sappiano, un conto è che loro sappaiano che noi sappiamo...

Daniela, universitaria disillusa ha detto...

Hai descritto benissimo la situazione politica a Gela, Caro Emanuele. Siamo stanchi di questa gente, siamo oltretutto a corto di pazienza e abbiamo tolto le fette di salame agli occhi. Io non vivo a Gela ma ci vengo ogni 2 settimane e trovo sempre Crocetta che dice che le cose vanno benissimo e gli altri che calano la testa! IPOCRITI!
Gela l'hanno rovinata loro: CROCETTA E SPEZIALE!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Ragazzi non fermatevi ai"grandi nomi" del PD, guardate che i consiglireri comunali, soprattutto i più giovani, sono i più voraci quelli che vogliono tutto in nome del"consenso" ricevuto.
Esempio presidente della commisssione urabanistica un medico!!!
presidente della commissione sanita un imprenditore!!!
presidente della commissione bilancio un... analfabeta!!!
E non parliamo del presidente del consiglio comunale che dopo avere sistemato moglie, figli e generi e dato incarichi ad amici e conoscenti, cambia partito per iniziare una nuova avventura di spartizioni e potere.
Ci sarebbero poi gli assessori, i vari Orlando, Fava e Vella dei quali sappiamo la loro mediocrità e il loro ascarismo nei confronti del grande capo il sindaco di Gela, che gestisce la cosa pubblica in maniera solo ed esclusivamente personalistica e discriminatoria nei confronti di chi non gli abbassa la testa.

fabio pass.. ha detto...

è vergognoso che a Gela ancora oggi si soffra la sete e quella poca che si ha la si paga molto cara,è vergognoso che ha Gela non esiste un codice stradale,è vergognoso che a Gela trova lavoro solo il raccomandato e chi merita per i requisiti non lo trova,è vergognoso che i nostri politici non si ribellano all'eni per i gravi problemi provoca al territorio è vergognoso che i nostri politici non riescono a risolvere i tanti problemi della nostra città,sono disgustato di come hanno ridotto una città ricca di storia e di bellezza archeologica.condivido tutto quello che ha scritto Emanuele. Io sono per l'idea di stampare l'articolo e distribuirlo per la città, ma sono sempre più convito che a GELA ci vorrebbe una grossa e violenta ribbellione cittadina per non subire più. chi scrive è un cittadino esausto

Totò M. ha detto...

Si Fabio, hai proprio ragione, e ti comprendo quando dici che sei un cittadino esausto, xchè infondo lo siamo tutti qui.
Emanuele ha scritto un bel post, su questo sono d'accordo anch'io, ma sono d'accordo con Antonio quando dice che il post di emanuele è così bello che bisognava mandarlo a canale 10 cosicchè tutti ne avrebbero appreso la conoscenza. Forse siamo ancora in tempo però nel nostro piccolo possiamo portare avanti la battaglia delle fotocopie e distribuirlo.
Spartiamoci le zone della città... e ognuno di noi faccia la propria parte. Questo blog mesi fa ha avuto la geniale iniziativa di fare un sondaggio popolare che ha fatto molto rumore, ne hanno parlato tutti i giornali. Per non parlare di quella geniale idea di fare la pagella agli assessori!
Adesso imbarchiamoci tutti quanti in questa nuova avventura, fotocopiamo questo post, mettiamo nella sua intestazione "GELACOTRO" e distribuiamolo a tutti.
Andiamodai ragazzi, non ci vuole niente, non possiamo pretendere che siano gli altri a cambiare le cose, diamoci una mano tutti assieme.

Franco ha detto...

Scassa pagghiari, rascapignati, futticumpagni, leccaculo... caro Anonimo questa è la descrizione di tutti quei personaggi che tu hai descritto!
E il primo mafioso, pardon, il primo cittadino di Gela sa benissimo chi sono costoro... e ppure li ha messi lì dove stanno ora!
A chi dobbiamo credere? di chi ci dobbiamo fidare? contro chi dobbiamo combattere?
Orlando Fava e Vella sono un insulto all'intelligenza... dei polli: persino loro ne hanno di più!
Ma chi sono i nostri rappresentanti? ma chi sono i nostri amministratori?
Altro che canale 10... bisogna mandarlo alla STAMPA!!! Chi guarda il tg l'indomani nn se ne ricorda piu... chi legge il giornale si!
VERBA VOLANT... SCRIPTA MANENT!!!

Gianni se mi autorizzi lo mando alla carta stampata questo post, e se naturalmente mi autorizza Emanuele.
sempre se hanno le palle per pubblicarlo..

fabio pass.. ha detto...

è ora di tirare fuori gli artigli,franco l,idea di farlo publicare è ottima spero che t danno l'ok

Gianni Marchisciana ha detto...

Bene, adesso tocca a me.
Ho letto attentamente i vostri commenti, e i commenti che mi arrivano anche via email, perchè alcuni non vogliono che si leggano.
Tutti sono d'accordo sul fatto che bisognava pubblicare questo articolo, e anch'io in verità lo ero, ancor prima di pubblicarlo qui sul Blog.
Ma vista la vostra insistenza, vista l'insistenza di chi mi contatta via email, e visto che con me sfondate una porta aperta, ho provveduto a contattare personalmente Emanuele, il quale mi ha autorizzato a mandare il suo post alla stampa.
Io l'ho già fatto, un attimo prima di scrivere questo commento avevo già mandato la mail a "La Sicilia".
Adesso non dipende più da noi.
Speriamo solo che abbiano il buon senso di pubblicarla.
Nel caso in cui non lo facessero, faremo volantinaggio, aggiungendo, naturalmente, che siamo stati ignorati dalla stampa.

Che ne dite?

Anonimo ha detto...

Perche solo al quotidiano la Sicilia?
Se Emanuele ti ha dato l'OK invialo a tutti gli organi di stampa e televisivi locali e regionali.
Anzi stampiamo dei manifesti
auto-tassandoci
Io sarò il primo a contribuire.

peppet ha detto...

sono pienamente d'accordo con emanuele e con gli altri che hanno scritto sul blog, ricordando la sciagura di avere certi assessori, personalmente ho avuto un incontro in questi giorni con l'assessore al mare, per parlare dei problemi del porto, ragazzi... quasi mi mettevo a piangere per le non risposte avute e per l'assoluta non conoscenza dei problemi da affrontare, quindi immaginate se avesse una pur minima idea delle soluzioni o di quello che gli si proponeva, siamo ritornati mestamente a casa con un idea fissa in testa ed un dubbio atroce, già con l'assenza del prg sarà problematico sfruttare i vantaggi della zona franca, ma con questa amministrazione come fai a parlare di idee di sviluppo e convincere imprenditori di fuori a venire ad investire qui, anche se le risorse umane sono notevoli?
anche se leggono questi post, come possono prendere in considerazione le idee e i suggerimenti altrui quando il loro cervello è pieno di non senso del dovere attribuitigli con il voto, hanno in molti, un concetto di carica amministrativa come atto dovuto in quanto loro sono "sperti" noi "asini", questo marciume è impossibile da eliminare ne sono strasicuro.
quindi non so come possiamo continuare se vogliamo rimanere qui e creare una minima luce di sviluppo

Anonimo ha detto...

Siamo d'accordo con Emanuele. Ma ora cosa fare? Pubblicare l'articolo? va bene. Quello che si deve combattereè una cultura radicata nei gelesi , ma penso nei meridionali, che è difficile da estirpare. E quindi cosa fare fare? piangerci addosso? Andate a vedere il consiglio comunale. I giovani sono vecchi. Non anagraficamente ma nel modo di fare cultura e politica. Al centro dei loro interessi non c'è il bene. Come funziona. Lo sapete. Io visto che ho le mie grandi parentele divento consigliere comunale o anche perchè ho fatto il porta borse a qualche politico locale. Allora, mi creo la mia clientes. E mi preparo il terreno per le mie elezioni regionali. Nel frattempo qualcuno dei miei clientes lo faccio diventare consigliere comunale.Elezioni regionali, li vinco. Divento onorevole. E ho 1 consigliere provinciale, 2 consiglieri comunali. la città ? Chi se frega, dobbiamo rafforzare sempre questo legame tra i clientes. E sempre potere, potere, gestire, immagine, soldi, accordi trasversali. Che senso ha essere di destra o di sinistra? Allora che fare? la rivoluzione bolscevica. Rido. Penso a quel grande libro che ho letto adoloscente e mi apri gli occhi sul comunismo, Era " la fattoria degli animali" di Orwell. paili dice che erano 4 amici al bar. Insomma. Non è la strada percorribile. Allora che fare? Io dico, TESTIMONIARE. Con la tua vita,sempre e dovunque. In famiglia, a lavoro, nelle discussioni. Sempre TESTIMONIARE. E poi puntare sulla nascita di una cultura nuova, E come nasce una cultura nuova? questo lo dico la prossima volta volta INtanto TESTIMONIARE. ciao

Saverio L. ha detto...

Splendido commento caro anonimo, davvero splendido. Mamma mia come è alto il livello di questo blog.
Ciao a tutti mi chiamo Saverio e lavoro allo stabilimento. Ho saputo di questo blog dal passaparola, HO IMPIEGATO UN POMERIGGIO INTERO E PARTE DELLA SERA PER LEGGERE TUTTI I POST E PARTE DEI COMMENTI.
complimenti all'ideatore e a chi commenta.
Veniamo a noi.
Questo post di Emanuele e l'ultimo commento possono dirsi l'epitaffio della nostra società: il post è l'analisi cruna e nuda, il commento è l'impossibilità di rovesciare le cose.
Ma questo nno ci deve far desistere dal lottare: facile lottare quando la vittoria è sicura, proviamo a farlo quando siamo sicuri di uscirne sconfitti!
IDEALI E CORAGGIO!
Peppe T. io voglio rimanere qui a creare quella minima luce di sviluppo alla quale ti riferivi tu, e aggiungo che io, HO AVUTO IL POSTO ALLO STABILIMENTO GRAZIE ALLA RACCOMANDAZIONE DI UN POLITICO!
Me ne vergogno, e anche tanto, soprattutto quando vedo ragazzi molto + in gamba di me che sbattono la testa in cerca di un lavoro... E IO CHE NON SO FARE UN CAZZO BECCO 1400 EURO AL MESE!
Non posso tornare indietro, ma posso lottare affinchè mio figlio non abbia di bisogno una raccomandazione x lavorare. Anche se suo padre non ha avuto le palle per rifiutarla...

P.S. Faccio anch'io le copie del post, e co mincio a fare volantinaggio.

Saverio L.

Lilly ha detto...

Non pubblicheranno mai qualcosa da un post.
Hanno bisogno di nome e cognome, dunque qualcuno la deve firmare.
Meglio il volantinaggio o, se vogliamo, ci autotassiamo per dei manifesti da affiggere.
Mi informerò oggi stesso.
Ah, piacere io sono Liliana, Lilly per gli amici

Giusy ha detto...

Ognuno di noi si attivi come può per divulgare questo post... OGNUNO DI NOI SI RIMBOCCHI L E MANICHE E FACCIA IN MODO CHE QUESTO DOCUMENTO GIRI IL PIU P OSSIBILE!
SCUOLE, BAR, PARRUCCHIERI, SUPERMERCATI, BIBLIOTECA.... AFFIGGIAMOLO OVUNQUE, LASCIAMO DELLE COPIE SUI BANCONI DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI.
MA FACCIAMOLO!!!
SENZA ASPETTARE CHE SIANO GLI ALTRI A FARLO PER NOI!

Kiko ha detto...

Uno crede e vota nei giovani politici, nelle nuove faccie (sono giovane anche io) sperando che possano portare finalmente un nuovo vento, un nuovo cambiamento, portare veramente le idee giovani, innovative, che mandano via il vecchio che da secoli insabbia la nostra città.

Attualmente sono diversi i nuovi giovani politici al consiglio comunale (ormai vecchi).

Ma dopo che salgono al consiglio comunale, sembra che siano li da chissà quanti anni, già stanchi, già stufi ....

SALVO ha detto...

Vi comunico le ultimissime dal palazzo: il presidente del consiglio con la scusa di portare i ragazzi delle scuole medie superiori a Bruxellessi trascina 6 (SEI)consiglieri comunali di tutti i partiti con mogli al seguito e sapete quanto ci costerà questa gita?
38.000 Euro
Ma non sarebbe stato meglio distribuire borse di studi ai ragazzi più bravi e bisognosi?
signor sindaco della "legalità"tu queste cose non ne sei al corrente???????

cittadino VERAMENTE onesto ! ha detto...

MI VERGOGNO!
MI VERGOGNO AD AVERE UN SINDACO COSI'!
CI STA ROVINANDO TUTTI QUANTI!
CI STA PORTANDO ALLA ROVINA!
CI STA ANNIENTANDO IN UNA ENTROPIA COMUNE!

CROCETTA: VATTENE FUORI DAI COGLIONI !!!!!

Pres.Vox Populi ha detto...

io ho provveduto a stampare 100 copie e le ho messe dentro un bar vicino la piazza.

Gianni Marchisciana ha detto...

I volantini sono già in giro: ce ne sono in alcuni bar in piazza, a macchitella e al caposoprano.
Ho dovuto ridurre il documento per farlo entrare in un foglio A4.
Per chiunque volesse collaborare alla diffusione del documento, basta che mi invii una email e io provvederò a mandargli il documento ridotto.
CORAGGIO RAGAZZI... NON DELEGHIAMO PIU' NESSUN'ALTRO!
FACCIAMOLO NOI...

E manuele ha detto...

Grazie a tutti voi che avete contribuito a trasformare uno sfogo personale in una iniziativa che spero svegli le coscienze di questa nostra comunità .
Sono rincuorato, ho la speranza che questa città, i giovani di questa città, con le loro storie, le loro testimonianze, le loro frustrazioni, le loro speranze si sveglino per capire che il loro futuro passa attraverso una partecipazione attiva per il cambiamento delle coscienze su temi e valori come quelli della legalità, della solidarietà,della trasparenza, e chi i partiti riescano a coltivare e a far crescere, senza egoismi ma attraverso il confronto e la partecipazione, un disegno strategico di lungo respiro che superi la frammentazione e la paura del presente e lo colleghi alla speranza del futuro
ANCORA GRAZIE DI CUORE !

fabio pass.. ha detto...

oggi il gela calcio si è allenato in piazza, POLITICI GELESI VERGOGNATEVI

prozac ha detto...

devo fare i miei complimenti a Saverio L. per l'onestà della sua esposizione e la schiettezza. Bravo mi sei piaciuto, non è facile fare un autocritica cosi pesante su se stessi e in modo particolare su un blog dove tutti possono leggere.

Lilly ha detto...

Ciao ragazzi.
Sono arrivata ieri sera da catania dove studio. E sapete? sull'autobus ho distribuito i volantini con il documento ridotto che mi son fatta mandare da Gianni.
Li ho distribuiti a tutti, an che a quelli che non erano di Gela! E li ho lasciati pure sui posti vuoti.. Sapevo che la stampa non l'avrebbe pubblicato: sono SERVI DEL POTERE! Come giustamente fatto notare da Emanuele nel suo post.
Ho mandato io stessa l'articolo alla stampa, mi hanno risposto che per un documento del genere occorreva la firma dell'autore e non p otevano pubblicarla come "tratto" dal blog.
Non gli ho risposto, e non voglio nemmeno chiedere a Emanuele (o Gianni) di firmare e mandargli quel documento: SE FACCIAMO DA NOI... facemmu chhiù scrusciu!

Ah, qualcuno può filmare oggi l'allenamento del Gela calcio in piazza così da mandarlo su You Tube e sputtanare l'amministrazione della legalità?
SAREBBE UN BELLO SMACCO!!!
Ciao tutti

Giuseppe ha detto...

Ho fatto anch'io le copie del documento, mi è stato detto da Saverio L. Le distribuirò domani davanti ai supermercati.
Con il contributo di tutti, ci faremo sentire.

Giuseppe P.