venerdì 13 marzo 2009

Gela: è iniziata la campagna elettorale?


Da un articolo pubblicato su La Sicilia martedi 10 marzo 2009:

Mentre l’Ance, l’Associazione Nazionale dei Costruttori, lamenta che in Italia i Lavori pubblici sono fermi e che le pubbliche amministrazioni non appaltano più lavori perché le casse sono all’asciutto, Gela con l’amministrazione guidata dal sindaco Rosario Crocetta va controcorrente. Ancor oggi è tempo di gare e di cantieri che si aprono. In quaranta giorni tra marzo ed aprile sono fissate ben 23 gare d’appalto. Ne va orgoglioso il primo cittadino. "Fin dalla mia prima sindacatura – dice Rosario Crocetta - l’attenzione è stata puntata sui Lavori Pubblici. Ho realizzato opere importanti senza aumentare le tasse ai cittadini ed usando le nostre risorse. Guido un Comune che ha capacità di spesa, ha un avanzo d’amministrazione da potere applicare, un bilancio in positivo con ben 13 milioni di euro di crediti. In questi anni abbiamo realizzato più opere che negli ultimi 50 anni usando le nostre risorse eccetto che per il Palazzo di Giustizia finanziato dal Ministero di Grazia e Giustizia , il teatro comunale con fondi regionali ed ora stiamo cercando di ottenere il finanziamento per rifare il look al Lungomare". Nel suo tavolo il primo cittadino ha un lungo elenco di opere già realizzate, altre in cantiere ed in via di definizione. Tra i cantieri chiusi quello su piazza Roma completamente rifatta e piazza San Giacomo, il parco giochi di Macchitella, i loculi al cimitero di Farello, le fognature nella zona del Torrente Gattano, la scuola materna Paolo Orsi, la riqualificazione del Villaggio Aldisio, l’illuminazione sulla strada statale 115 nel tratto Gela – Manfria e l’ascensore panoramico con il parcheggio sottostante il municipio, la porta della Pace alla rotonda di Macchitella, la chiesa di Santa Lucia, il Pala Cossiga (???) che dovrà essere dato in gestione, le rotonde tra cui quella di Macchitella, la riqualificazione di via Settefarine e piazza Calvario, la palestra della scuola Solito e il rifacimento della media Giudici.
Ma come sarà Gela nell’immediato futuro? Numerosi i cantieri in dirittura d’arrivo. Sul fronte parcheggi è ormai quasi pronto il parcheggio Arena ed entro l’anno pure quello di Caposoprano. Sempre nel 2009 chiude il cantiere di corso Aldisio. Il sindaco Crocetta ha definito quello di corso Aldisio "il più grande progetto di riqualificazione del centro storico nella storia di Gela". In project finance si realizzerà la prima piscina comunale a Marchitello. La commissione nominata dal sindaco sta esaminando l’offerta avanzata da privati.
"Abbiamo un grandissimo progetto per rendere attraente il nostro Lungomare - ha detto il primo cittadino - sto cercando di ottenere finanziamenti dallo Stato ma essendo molto importante per lo sviluppo della città tenteremo ogni strada per poterlo realizzare".
Insieme alle grandi opere pubbliche l’amministrazione comunale ha curato progetti di riqualificazione quartiere per quartiere. E’ il caso della circonvallazione Porta Vittoria, di viale Mediterraneo, via Achille Grandi, della zona balneare di Manfria- Roccazzelle (???), Costa Zampogna, di piazza Sant’Antonio, di via Enotri. A Settefarine sarà completato il giardino di via Redi. Si pensa pure alla riqualificazione di via Ventura, una delle strade storiche della città. Prevista pure la manutenzione del Vincenzo Presti e della palestra della scuola Santa Maria Gesù.
"La mia amministrazione comunale ha varato una grande stagione di opere pubbliche - ha aggiunto il primo cittadino di Gela - e nel prossimo piano triennale inseriremo altri grandi progetti. Gela potrà così assumere il volto di una città moderna nel momento in cui si fanno le grandi opere ma c’è anche un piano regolatore generale. "

O io vivo in un'altra città, oppure oltre ad avere l'anello al naso ho le fette di salame sugli occhi...
Sarà mica cominciata la campagna elettorale...???
"Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare ..."

18 commenti:

fabio pass.. ha detto...

prima di iniziare il mio discorso ti dò il ben tornato Gianni,per quasi 20 gg non hai scritto un post e sinceramente pensavo che ci avessi abbandonati.
HO LETTO L'ARTICOLO E SINCERAMENTE DI CAVOLATE NE SONO STATE SCRITTE PARECCHIE.
Qui si parla di appalti da assegnare, di lavori che devono iniziare e di opere completate,io ci credo poco,tra un pò inizia la campagna elettorale per le elezioni europee e come tutti ormai sappiamo il nostro caro Sindaco ha intenzione di candidarsi.
Certo bisogna farsi grandi e sparare stronzate e sicuramente promettere lavoro per avere voti,nell'articolo si parla di lavori eseguiti dalla giunta Crocetta: il teatro Eschilo non so come mai il comune firma il progetto e poi si accorgono che il proggetto era errato dopo aver speso soldi pubblici;il Palazzo di Giustizia sono anni che è in costruzione, ma quanto ci vuole ancora?il Palacossiga finito e non si sa perchè non è utilizzato:il Vincenzo Presti non si sà perchè non viene dato in gestione al Gela calcio,(ed io Sindaco mi sarei veramente vergognato domenica a presentarmi allo stadio a vedere la partita )ed adesso si trova in uno stato pietoso:l'ascensore panoramico ultimato da qualche anno,e non ancora utizzabile: via Crispi, via Venezia e via Recanati sono un vero e proprio scempio: la questione Caltacqua, ha dato l'appalto ad una azienda spagnola per 30 anni per risolvere il problema acqua e la situazione è peggioratal'Eni negli anni ha distrutto la città di Gela inquinando il sottosuolo facendo morire gente di tumore e facendo nascere bambini malformati ed ancora oggi produce energia elettrica utilizzando il pet coke ed il Sindaco non ha fatto nulla per ribellarsi a tutto questo. Caro Sindaco anch'io come Gianni non ho le fette di salame sugli occhi. IO penso che se il nostro caro Sindaco si volesse candidare lo faccia pure, è un suo diritto, ma non deve sparare stronzate per ottenere voti.

falco ha detto...

La piscina comunale a Marchitello? Si certo sono gia stati iniziati i lavori: C'è UNA POZZANGHERA ENORME, ANZI DUE, CHE CIRCONDA LE VILLETTE E CHE è LUOGO FERTILE PER ANIMALI E INSETTI DI OGNI TIPO!
ECCOLA LA PISCINA COMUNALE!!!!
Il parco giochi a Macchitella? E' UNA T ERRA SELVAGGIA PIENA DI ORTICHE, DI SCARAFAGGI, DI ERBA COSì ALTA CHE NON SI VEDONO NEMMENO LE PANCHINE! E ADESSO CHE CI PENSO ANCHE LE PANCHINE SONO ROTTE!
Il PalaCossiga??? MINCHIA CHE FACCIA TOSTA... HAI A FACCI COMU I BUTTANI I PALERMU!!!
Il PalaCossiga necessita di ulteriori lavori di sistemazione pari a circa 500-600 mila Euro!!! Il bando di assegnazione l'estate scorsa è stato ritirato proprio per questo motivo!!!

A VA RROBBA A MATRICI!!!!
ORMAI TI FINEMMU I CANUSCIRI!!!

Roberto ha detto...

SE SI PRESENTA CROCETTA IO PROPONGO DI BOICOTTARLO TUTTI!!!! DI SVENDERLO COME LUI HA SVENDUTO LA NOSTRA CITTA' RIEMPENDOCI DI CAZZATE MEDIATICHE!!!

QUANDO SONO FUORI MI VERGONGO A DIRE CHE SONO DI GELA, SOPRATTUTTO PER VIA DI CROCETTA!!! DICO CHE SONO DI NISCEMI... PENSATE COME SONO RIDOTTO!!!

HA FATTO DI QUESTA CITTA' QUELLO CHE HA VOLUTO!!!

BASTAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!

fabio pass.. ha detto...

credevo che Crocetta fosse una speranza per il nostro futuro,invece è stato una delusione.Gela la città che era è rimasta, e questo grazie alle tue false promesse,e sono ancora più convito che: lui finisce il suo mandato e la sua promessa per il piano regolatore sarà sempre un miraggio per Gela. Grazie Saro, grazie a te ed al tuo orgoglio di essere gelese

peppet ha detto...

devo dire la verità, leggendo...
siete un pò disfattisti, non per giustificare il sindaco e la sua inesistente giunta, ma qualcosa questo sindaco l'ha fatta e anche a livello nazionale gli viene riconosciuto, CI HA FATTO PASSARE TUTTI PER MAFIOSI.............
votiamolo invece alle elezioni in maniera tale che ce lo togliamo dalle palle, altro che boicottarlo.
Mi pongo però una domanda, chi ci sarà dopo di lui?

mafioso in quanto gelese ha detto...

peppet. SE IL SINDACO ACCETTA LA CANDIDATURA ALLE EUROPEE, DEVE DIMETTERSI 1 MESE PRIMA DELLE ELEZIONI... DUNQUE POSSIAMO BENISSIMO BOICOTTARLO!!!
UNA PICCOLA SPINTARELLA VERSO IL BARATRO...

Firmato: un mafioso (in quanto abitante di Gela)

Kiko ha detto...

E’ lo specchio di una città caotica, disorientata,
senza né re né regno ...

Basta leggere il giornale:

Piazza Calvario: via le fioriere, diventa parcheggio per le auto, Così tra qualche mese il pavimento di piazza Calvario diventerà più nero e sporco di quello di
piazza Roma

... senza parole ...

fabio pass.. ha detto...

Oggi 22/03/2009 giornata mondiale dell'acqua, bene privato a 2miliardi e mezzo di persone,bene privato anche ai 77.000 abitanti di gela

emanuele ha detto...

Ragazzi perche non incarichiamo Gianni (con tutti quelli che ci vogliono stare) ad organizzare un convegno od un incontro con i nostri amministratori e/o consiglieri per una scambio di idee e di vedute sul futuro della nostra città?
su quella che è e su quella che vogliamo che sia
attraverso nuovi strumenti, nuovi metodi di confronto soprattutto con i giovani di questa citta,
per disegnarne un futuro diverso e quantomeno condiviso.

Romina ha detto...

Caro Emanuele, con un sindaco come Crocetta e con amministratori come Orlando, Fava, Nuara e compagnia.. ma che scambio di idee puoi avere? puoi scambiare idee giusto su come si "arrimina" il caffè, o su chi vincerà lo scudetto quest'anno...
Con Crocetta non si può parlare: lui è il Deux Ex Machina, è il No Plus Ultra. Lui è tutto quello che vorremmo evitare di essere noi!Impossibile parlae con lui. Lui divide gli uomini in due categorie: quelli con lui e quelli contro di lui!

ALTRO CHE LEGALITA'!

E' LA PIAGA PIU' GRANDE DI GELA!!!!

emanuele ha detto...

So di sicuro che il sindaco o qualche suo amico ha notizie o legge questo blog.

Quale occasione migliore per lanciare l'idea di un confronto serio e sereno sul futuro di questa città.
Senza pregiudizi o vendette, ma con attenzione analizzare idee, metodi e strategie per lo sviluppo ed il rilancio economico del nostro territorio.
Dovranno essere i giovani di questa città a proporre.
Basta con gli sfoghi e le denunce, penso sia arrivato il tempo delle proposte e delle assunzioni di responsabilità.

Totò M. ha detto...

Sono d'accordo: è facile criticare, proviamo a proporre.
Questo blog si è distinto fin dal'inizio per le sue proposte, tentiamo di continuare a farlo. Anche se, a parer mio, col si ndaco è inutile parlare: è il SAVONAROLA DEI NOSTRI TEMPI!!!!

fabio pass.. ha detto...

io penso che sia tutto inutile, ma provare non nuoce,dobbiamo mettercela tutta per cambiare(almeno un pò) la nostra città.Ma di una cosa sono convinto:che se avessimo almeno la metà dei nostri politici con la stessa voglia e passione che dedica Gianni alla nostra città sicuramente non avremmo i problemi di adesso,quindi ragazzi alle prox elezioni comunali dobbiamo convincere gianni a candidarsi, magari creare un partito politico locale con il nome di questo blog "GELACONTRO"

Anonimo ha detto...

ma Crocetta chi lo ha eletto. Io non l'ho votato. Nulla contro di lui. chiaro. Solo che non credevo nel suo progetto. il 65 % dei gelesi ci ha creduto. Nessuno vi ha preso con la pistola, e allora di che cosa vi lamentate?

fabio pass.. ha detto...

caro anonimo qui non si discute di chi ha votato Crocetta,si discute su quello che Crocetta ha promesso e non ha mantenuto

Kiko ha detto...

Sostenere Gianni e di conseguenza GelaContro a candidarsi non al Comune, non ad una poltrona in consiglio comunale, ma a candidarlo per la Città di Gela, sarebbe una cosa veramente utile, dove finalmente si potrebbe cominciare a sperare nel vero cambiamento. Ho visto volti nuovi, nuove persone al consiglio comunale negli ultimi anni, ma non è cambiato nulla, non basta solo avere una faccia nuova, se poi una volta entrati dentro il palazzo, diventi vecchio come vecchi sono i problemi che da troppi anni ci portiamo dietro ... fabiopass sono d'accordo con te, bisogna vedere cosa ne pensa il diretto interessato

Gianni Marchisciana ha detto...

Ragazzi su... siamo seri!
Macchè sostenere Gianni a candidato per la Città di Gela!!!
MA CHI NE SAREBBE CAPACE!!!!
Su, se dobbiamo far discorsi da tarallucci e vino allora mi ci metto anch'io, parliamo, congetturiamo, poi un bicchier di vino, e domani... un'altro castello!
Candidarmi a cosa? a consigliere comunale? NO GRAZIE!!!
CI TENGO ALLA MIA DIGNITA'...
Non voglio uniformarmi al mediocre livello intellettuale, culturale, di iniziativa che schiaccia come una cappa i nostri consiglieri comunali!!!
CAPACI SOLO DI LITIGARE PER UN POSTO IN ASSESSORATO MENTRE LA GENTE (QUELLA STESSA GENTE CHE CON IL PROPRIO VOTO GLI HA DATO FIDUCIA) ANNASPA ANCHE PER UN BICCHIERE D'ACQUA!
Fare il consigliere comunale per poi avere le mani legate da partiti... accordi... ricatti... NO GRAZIE!
PREFERISCO TENERMI LA MIA ONESTA' INTELLETTUALE!
Candidarmi alla città di Gela? e chi mi sosterrebbe? voi? ma ci siamo contati? ci arriviamo a 30.000???
Su via...
Se questa è una base per creare i presupposti di una qualsisasi azione politica allora mi trovate d'accordo e vi dico: SI PARTIAMO!
Ma prima c'è un sindaco a cui dare conto. Anzi, non un sindaco, ma il Signore della Città!
PERCHE' QUESTO E' IL SIGNOR ROSARIO CROCETTA!
Chi non la pensa come lui, chi non ha le sue stesse idee, chi non fa parte della sua corte... E' SOLO DEGNO DI ESSERE SCHIACCIATO O COMUNQUE MESSO AL BANDO! O ALMENO DI ESSERE ISOLATO...
Io per mia natura non ho mai fai fatto lo "Yes Man"...
Vogliamo chiedere un incontro con nostro signore Crocetta? vogliamo creare una delegazione per poter parlare con sua maestà?
Ok, mi trovate disponibile.
Tanto alla fine... "Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare ..."

Emanuele ha detto...

Nessuno ha mai chiesto un'incontro con il sindaco.
Ma se leggete bene "un convegno od un incontro con gli amministratori e/o i consiglieri" di tutti i colori.
Vogliamo farci dire in faccia che tipo di sviluppo , che visione , che futuro vogliono dare a questa città.
E se non siamo "yes man",possiamo dire in faccia tutto quello che pensiamo di loro e del loro operato.
Ma anche e soprattutto ragionare su come vogliamo che questa città cambi.
Sono stufo di sentire solo lamentele, facciamo proposte(d'accordissimo con Toto M.), confrontiamoci sul da fare per cambiare finalmente e veramente questa città, cosi piena di bisogni e di contraddizioni,originate,secondo me,non solo da responsabilità politiche, ma anche,ed oserei dire soprattutto,da un oscurantismo culturale, civile e sociale che deve farci riflettere e che ha portato alla autoreferenzialità,alla arroganza di chi ci rappresenta nelle istituzioni.