giovedì 7 febbraio 2008

Gela, finto sviluppo e vera vergogna!

Da un commento scritto da prozac, si deduce che non è vero che i nostri politici non riescono a creare posti lavoro, siamo noi che non riusciamo a vedere lo sviluppo di questa città! In particolare si possono fare degli esempi: vedi LSU (lavori socialmente utili) che in molti chiamano lavori socialmente inutili. Questo tipo di lavoro ha dato
la possibilità di occupazione a numerose persone che naturalmente si sono convertiti in semplici voti elettorali. Per fare un esempio pratico sono quelle persone che si occupano principalmente della segnaletica stradale. Oppure basta stanziare fondi per una rotonda o il recupero storico di una sede stradale, che all’improvviso ecco altri posti di lavoro inaspettati che, come magicamente compaiono, altrettanto magicamente spariscono ad elezioni concluse!
Esistono poi anche società nate apposta per recuperare posti di lavoro e… voti! Come la Ghelas
Multiservizi
(per inteso quella che si occupa della manutenzione del verde). Avete visto chi sono i dipendenti...? E che dire di Caltacqua? altra società gestita per i voti e “occupata” dai seguaci di Tu Sai Chi…
Ecco allora, non è che i posti di lavoro non crescono a Gela…….è lo sviluppo che non esiste.
E con questo sistema ci prendono tutti in giro facendoci credere che i posti di lavoro sono in aumento e che quindi tutto sta andando bene….
Questo non è sviluppo... è solo far contento il popolino per tenerselo buoni e attngere voti da esso!
Prima o poi dovranno capire che noi sappiamo!!!
E cosa dire delle tante persone che aspirano ad un posto in Consiglio Comunale come un… normale posto di lavoro!!!
Tutte le volte che ci sono elezioni comunali vediamo candidarsi gente solo perché non ha un posto di lavoro e a cui gli gioverebbe quei soldi elargiti ad un consigliere comunale! Il risultato? Un consiglio comunale formato da persone ignoranti, che non sa nemmeno parlare, che non sa esprimersi… e che non conosce internet! (Non tutti per fortuna, ci sono e ci sono stati degli ottimi consiglieri comunali). Per fortuna, i consiglieri comunali dell’attuale sindacatura sono una spanna sopra rispetto del passato, ma, ad esempio, nella passata sindacatura l’ignoranza che regnava nel consiglio comunale era palese! Anche da chi questo ruolo lo ricopriva non per la prima volta…
Mi è capitato di assistere a qualche seduta del Consiglio Comunale, e lo spettacolo era davvero indecoroso, oltre che vergognoso, e avolte rasentava il ridicolo!!!
Ogni paese ha i rappresentanti che merita…

3 commenti:

falco ha detto...

Anche a me è capitato di assistere ad una seduta del consiglio comunale l'anno scorso, con la passata legislatura, e devo convenirne con te che era davvero vergognoso. Anzi, mi sono vergognato io per loro!!!!! Solo in pochissimi si salvavano nei loro interventi, mi ricordo la Galioto, Catalano e pochi altri ancora, ma il resto era davvero penoso! Molti di loro stavano al consiglio comunale, oltre che per "lavoro", perchè hanno un così alto bacino di voti che ci provano e riescono. Ma se chiedi loro notizie sui programmi o sulle iniziative ti guardano come se stessi parlando arabo! Chi ha una cooperativa, chi ha una ditta, oltre a molti professionisti, e chi ha semplicemente una così larga parenetela da rendere quasi scontata la loro elezione. Ma di politica NULLA! Lo sviluppo vero consiste nell'idea che la gente ha adesso di noi: adesso combattiamo, ci ribelliamo e abbiamo detto no alla mafia, ma per il resto vedo solo vergogna. La fame di lavoro che regna nella nostra città fa si che un semplice posto di lavoro per soli tre mesi valga uno, due, quattro, dieci voti elettorali. E quei politici che lo sanno, lo usano a proprio vantaggio. Questa è la vera vergogna!

Totò M. ha detto...

E' la formazione politica hce manca nella nostra città. Sia la destra che la sinistra non hanno mai fatto formazione politica così che i nostri politici, speciallmente quelli giovani, non conoscono la reale differenza che c'è tra destra o sinistra, o tra liberali ed estremisti, o tra massimalisti e minimalisti. C'è la convinzione che ci siano da una parte i comunisti, dall'altra i fascisti e in mezzo forza italia, poi vengono tutti gli altri. E chi realmente capisce un po di politica fa in modo di rimanere da solo a capirne, così magari sa di essere il solo ad emergere e ha tutto l'interesse affinche il resto rimanga com'è. Se il livello medio di cultura a gela è basso non possiamo pretendere che il livello dei nostri consiglieri comunali sia alto.

Prozac ha detto...

bhe totò devo darti ragione, il livello culturale della nostra città è molto basso, forse abbiamo i consiglieri che ci meritiamo, però iniziamo almeno a stare più attenti quando votiamo, perchè sopratutto alle comunali, non si guardano i colori politi, ma la parentela,l'opportunità, e poco se non nulla alle capacità. Valutate bene le pesone che a cui state dando il voto.