martedì 11 marzo 2008

Gelacontro fa ancora centro!

Gelacontro fa ancora centro!
Oggi "La Sicilia" ha pubblicato un articolo riguardante il parco eolico a Gela, accogliendo le nostre segnalazioni. Accogliendo le segnalazioni di chi si è impegnato molto in questa campagna di sensibilizzazione e di informazione.
Questa è l'ennesima prova che in questo blog, contrariamente ad altre "piazze virtuali", oltre alle parole si fanno i fatti!
La prova che qui oltre a criticare (spero in modo costruttivo) si propongono delle idee e soprattutto si sviluppano e si fa in modo di portarle a conoscenza della cittadinanza.
Questo è il fine ultimo di questo blog!
Il sindaco Crocetta ha assicurato, si legge dall'articolo, di essere a conoscenza di questo parco eolico che, nel frattempo, è sceso da 113 aereogeneratori a 38, e questo è già una bella vittoria. L'assessore Nuara, si legge ancora nell'articolo, ha già dato mandato agli uffici di preparare l'opposizione al parco eolico da inviare al Ministero dell'Ambiente entro i termini prescritti! Inoltre, si legge sempre nell'articolo, il sindaco Crocetta ha dato mandato ai suoi legali per verificare la possibilità di ricorrere al TAR qualora il parco fosse realizzato ugualmente.
Naturalmente nell'articolo si legge che a sollevare il caso sono state l'associazione Vox Populi e il blog Gelacontro.
Un mio grazie per aver portato a conoscenza del blog questa notiza va a Anco Marzio, senza il quale magari sarebbe passata inosservata. E un grazie di cuore a Deborah che ha condotto una ricerca dettagliata al riguardo. E un profondo grazie, da parte mia e, credo, da parte di tutta la cittadinanza, va a tutti voi frequentatori di questo blog, nessuno escluso, che con i vostri commenti e con il vostro amore verso Gela state contribuendo non solo a rendere questo blog uno strumento efficace, ma anche a rendere la nostra città un posto, spero, migliore.
Siamo una grande squadra!
Ah dimenticavo, grazie anche al neo presidente (appena eletto) della Vox Populi Massimiliano Tuccio per la sua collaborazione.
E adesso... sotto col prossimo!

26 commenti:

Kiko ha detto...

Complimenti Gianni, meglio cosi perchè non vorrei che un giorno da un lato vedremo la raffineria e dall'altro il parco eolico ... si toglierebbe tutta la visuale alla nostra immensa costa ...

Antonio ha detto...

Bravo Gianni! Continua così. Fregatene di quelli che criticano solo per il gusto di criticare o perchè sono frustrati per i ca..zi loro! Stai facendo bene, e nessuno lo piò negare!
Ragazzi questo blog può davvero diventare uno strumento potentissimo! Dobbiamo insistere e farlo conoscere il più possibile. Ha ragione Gianni: siamo una grande squadra!

Romina ha detto...

I miei complimenti a te Gianni e a tutti quelli che scrivono in questo blog. Devo dire che si è fatto davvero un buol lavoro! Mi vengono in mente le parole di non so chi in questo blog che ha scritto: "non possono ignorarci anche stavolta"! Beh, questa è la dimostrazione che chi fa politica come i frequentatori di questo blog (politica intesa nel senso nobile) alla fine ne raccoglie i risultati. Speriamo di aver contribuito ad aver salvato le coste di Gela, in attesa che vengano rivalutate.

Giusy ha detto...

Bravo Gianni, complimenti. E complimenti a tutti gli altri, sia a quelli che hanno dato un contributo decisivo per questa faccenda sia per quelli (come me) che invece hanno dato un contributo parziale. Tutti qui siamo utili e tutti abbiamo contribuito, ognuno con i nostri mezzi, le nostre possibilità e il nostro tempo, a questo successo. Sembra di stare in una famiglia qui. Forza che stiamo crescendo e si stanno accorgendo di noi!!!!

falco ha detto...

Caspita ragazzi, non ho scritto solo per qualche giorno... e voi vi siete montati la testa!!!! Complimenti davvero! Quanto sto rosicando per non avervi partecipato attivamente, ma purtroppo anche noi "umani" abbiamo dei problemi. Però... c..zo s evi siete fatti sentire! Bello spazio sul giornale avete preso! Sapete? al bar ne parlavano. Parlavano di questo parco eolico e soprattutto parlavano di questo blog! Dicevano "ma chi sono questi?", e dove si possono trovare?" ahahah.
Il blog comincia a girare, stiamo facendo un ottimo lavoro.

Ex consigliere comunale ha detto...

Ragazzi complimenti a tutti. Ma proprio tutti. Gianni devo ricredermi, sei davvero bravo, e quelli che scrivono qui forse sono ancora più bravi di te.....
Pensavo fosse un blog come tutti gli altri, che ci si parlasse addosso e basta, e invece...
Complimenti davvero.

VINKLAND ha detto...

Ooooohhhhh!!! Siamo riusciti ad ottenere ciò che volevamo! Questo è un bel punto messo a segno, a favore del blog e soprattutto a favore di Gela. Sono entusiasta del risultato ottenuto! I miei complimenti a Gianni e a tutti gli amici del blog. L'interesse e la passione portano sempre buoni risultati! Questa bella creatura sta muovendo i primi passi ed è emozionante poter far parte di questo momento importante...molto bene ragazzi, facciamola crescere insieme, perchè con lei, simultaneamente, un pò crescerà anche la nostra città. (Vincenzo P.)

Totò M. ha detto...

Heila che bel colpo ragazzi! Qui qualcosa davvero si muove! Questo blog comincia ad avere una vita sua e riflettere di luce propria! Complimenti a tutti davvero.
Io insisto nel dire che questa perseveranza di Gianni e questo suo star vicino alla gente è una cosa che accomuna Gianni a Pino Federico: anche lui si spende e si è sempre speso per la gente! Non è campagna elettorale, anche se mi accorgo che può sembrarlo! Dunque, basta con i paragoni e con i nomi di politici. E' tutto molto nobile quello che facciamo qui, ha ragione winkland: l'interesse e la passione portano sempre buoni risultati.

Anco_Marzio ha detto...

Grazie per la citazione Gianni e complimenti per la buona riuscita

prozac ha detto...

Noto con orgoglio che anche telegela ha mandato in onda il servizio sul campo eolico. Questo significa che le numerose email, come confermato dal direttore nel servizio hanno funzionato. Uno a zero per il nostro blog.

fraffa ha detto...

Hai ragione prozac, questo è davvero un uno a zero per noi!! Complimenti a tutti quelli che hanno con il loro prezioso contributo aiutato gianni ed aiutato molti cittadini a venire a conoscenza di tutto ciò. Questi, secondo me, sono i modi più giusti per portare avanti e vincere in modo serio delle battaglie:ricerche approfondite, segnalazioni alle emittenti locali, inviti a partecipare numerosi etc ect. Proposte "un pò utopiche" come l'istigazione al nn voto nn credo possano avere dei risultati concreti.Il voto è pur sempre un diritto-dovere di ogni cittadino ed anche se i nostri politici lo hanno ridicolarizzato saranno sempre in molti a voler esprimere in segreto la scelta che in quel momento sembra la più giusta.Certo siamo sempre lì a dover scegliere tra i due mali quello minore però nn credo che la mancata partecipazione possa portare a dei risultati. Questo successo sta a dimostrare come la vera unione fa la forza!!

Giacomo ha detto...

Scusate ma qualcuno mi spiega perchè siete tanto contrari a una centrale di energia pulita e fate tante battaglie e invece non vi lamentate delle ciminiere che ci fanno morire tutti di tumore???? secondo mè questo è un controsenso... e poi che turismo volete che ci sia se cè lo stabilimento a farla ancora da padrone, chi vuoi che venga a fare le vacanze a Gela con quel mostro che sputa veleni, e noi ci preoccupiamo di alcune pale che comunque preferisco guardare piuttosto che vedere quello scempio che ha creato l'eni da 40 anni a questa parte...
Mah, è proprio vero che ogni scarrafone e bello a mamma sua.

Deborah ha detto...

hai perfettamente ragione Giacomo. Spero di poter parlare anche a nome degli altri, affermando che l'avvenire di Gela non può che basarsi sulla graduale dismissione del Petrolchimico. Ben venga - questa volta parlo a titolo personale - che al Petrolchimico venga a sostituirsi l'impianto eolico, che - come giustamente hai sottolineato - produrrebbe grandissimo beneficio per le tasche e per la salute (purtroppo troppo a lungo provata sin dal 1957!!) dei gelesi.
Ora c'è da chiedere alle autorità competenti cosa si intende fare a Gela sotto il profilo industriale? Una "sostituzione" del Petrolchimico con l'eolico oppure la creazione di un' ulteriore centrale industriale?
Se fosse nei progetti la prima ipotesi, io per prima guardarei con favore al sorgere di un parco Offshore, la vista del quale, concordo con te Giacomo, non mi disturberebbe affatto, essendo in gioco la salute mia, dei miei cari e dei miei figli.

fraffa ha detto...

Giacomo, deborah,qui nn mi sembra che si stia parlando di nn volere l'eolico, almeno spero!Mi viene il dubbio che per come siano andati i fatti qlc.no possa pensare davvero ciò! Anche a me nn disturberebbe affatto essendo in gioco la salute dei miei cari e di tutti noi.Il problema credo sia il fatto che i cittadini di gela nn sono stati interpellati. Non c'è stato nessun dibattito(volete l'eolico, volete una nuova centrale come quella esistente etc etc). Come, si pretende che i cittadini imparino ad amare i loro beni, a rispettarli, si pretende di inculcare, anche a chi nn lo ha mai fatto, la cultura dell'essere informati sui temi che minano la nostra salute e quant'altro e poi si viene a scoprire di un progetto così in questo modo? Booh sarò stata io poco attenta?

Anonimo ha detto...

non capisco cosa ci sia di male ad installare un parco eolico anzi dovrebbe essere un vanto un primato a favore di gela semmai invece di dire sempre no ad un progresso positivo magari cercare soluzioni migliori magari un sito diverso con tutte le cose mostruose costruite ed abbandonate a gela forse questa potrebbe essere la migliore

prozac ha detto...

Mi rivolgo principalmente ad anonimo ed a Giorgio. Io sono per l'energia alternativa per il rispetto dell'ambiente e per la salute del nostro pianeta e sopratutto quella degli abitanti della nostra città, ma mi chiedo possiamo continuare a guardare che sfruttino il nostro territorio senza nemmeno interloquire con chi ci abita? Ben venga il parco, ma almeno levatemi la centrale a carbone che ci sta uccidendo tutti, perche vi ricordo che è bastato cambiare il nome al carbon coke che da scarto petrolifero è diventato combustibile e tutto è andato a posto. Allora fatelo il parco perche ne abbiamo bisogno, ma forse abbiamo più bisogno che chiudano la centrale a carbone, e se proprio lo dovete fare fatelo ad est dello stabilimento e non nell'unica zona balneare della nostra costa, o se ci sono dei motivi che lo impediscono che ce lo spieghino.

Gianni Marchisciana ha detto...

Ho un invito da fare ed è rivolto a tutti: LEGGETELI BENE I POST E I COMMENTI... ^___^
Qui nessuno è contrario all'eolico a al vedere le "pale che girano" in mezzo al mare, la cosa alla quale abbiamo gridato NO è il fatto che NESSUNO CI AVEVA MESSO AL CORRENTE! Nel 2006 il sindaco Crocetta (è documentato e lo sapete) assicurò che tale parco eolico non si sarebbe più costruito per incompatibilità ambientale e per contrasto con il Parco urbano di Montelungo (già finanziato!): NON LE HO DETTE IO QUESTE COSE!
La domanda che ci siamo posti e in seguito alla quale abbiamo deciso di opporci al parco eolico è "cos'è successo dal 2006 ad oggi? cos'è cambiato da quella data (data del "NO" di Crocetta) ad oggi che il MInistero dell'Ambiente ha pubblicato ufficialmente l'inizio dei lavori?
QUESTO E' IL VERO PUNTO!
Deborah dice che le starebbe bene un parco eolico sul mare purchè venga smantellato l'ENI... ma qui nessno smantella niente! O siete a conoscenza di qualcosa che io non so? Non c'è niente di male nell'energia pulita... MA ANCHE LE POLITICHE DEVONO ESSERE PULITE!
Avrei gradito che ci avessero messo a conoscenza del progetto e, magari, ci avrebbero coinvolti con... che ne so, un azionarato popolare per "comprare" in qualche modo aerogeneratori, così da sentirle più "nostre". Invece ci pongono davanti al fatto compiuto e ci dicono, anzi, NON CI DICONO che a breve vedremo queste pale che girano. E poi... a me non sta bene che qualcuno faccia i soldi col vento che passa anche da casa mia! Il punto è anche questo, perchè, non dimentichiamo, la ditta appaltatrice è appunto una ditta privata! Allora ritorno al discorso di prima, che diano la possibilità di "interagire" con loro, ci convochino, ci facciano partecipi del progetto, ci permettano di "comprare" azioni di questo parco (magari da "scalare" nel pagamento dell'energia elettrica) e allora, ma solo allora IO SARO' FAVOREVOLE!
Ma i nostri amministratori, TUTTI, dal sindaco in giù, queste cose non le "vedono", altrimenti ne avrebbero già parlato! E comunque aspetto ancora qualcuno che mi spieghi come mai questo silenzio di due anni...

Romina ha detto...

E' questo il punto cari ragazzi, se ci avessero preso un po di più in considerazione magari avremmo agito in ben altro modo.
Interessante l'idea di Gianni di una partnership con questa azienda, si sarebbe instaurata una sorta di partecipazione popolare al progetto, rendendoci tutti, appunto, partecipi.
Giacomo, io credo che lottare contro l'ENI sia inutile (ma non per questo non dobbiamo farlo, intendiamoci) ecco perchè ritengo che avallare il progetto eolico sperando che "tolgano di mezzo" la raffineria sia pura utopia.
A questo punto, dopo le ragioni messe in campo da Giacomo (legittime) e dal blogger anonimo, magari ci starebbe bene una "correzione del tiro" da parte nostra circa l'installazione di questa centrale eolica, promuovendo l'idea della partnership con l'azienda appaltatrice. COSA NE PENSATE?

Angela ha detto...

Anch'io sono d'accordo con l'installazione dell'eolico, e l'ho detto qualche commento fa!
Anche se capisco che l'opposizione a questo progetto sia nato dal totale e colpevole silenzio sulla faccenda, non credo che l'eolico sia il peggiore dei mali, anzi, non è proprio un male. Ritengo interessante la proposta della partnership della cittadinanza al progetto, magari ne parliamo meglio.
Una precisazione: capisco l'opposizione che avete fatto a questo progetto (dovuta al totale sconoscimento dello stesso, appunto), ma adesso possiamo evolvere la nostra azione ed esaminare questa idea della partnership.

majinbù ha detto...

salve,
penso che dovremmo metere da parte il concetto di attrarre turisti a gela; sarebbe meglio attrarre nuove tecnologie; gela deve puntare ad uno sviluppo industriale ecocompatibile; una probabile "industria turistica" a gela necessiterebbe di una totale "riconversione" dell'economia della città. sarebbe meglio puntare allo sviuluppo tecnologico e per fare questo serve "energia pulita" e a "basso costo". che ben venga il parco eolico marino; speriamo pure in un "campo solare". con gli scenari geopolitici che si prevedono è di primaria importanza diventare il più possibile indipendenti dal punto di vista energetico.
Grazie.
Chim. Dott. Carmelo Di Vincenzo

Totò M. ha detto...

Caro manjinbù, non credi che prima di decidere se Gela debba puntare su questa o quell'altra forma di sviluppo... si dovrebbe chiedere ai gelesi stessi consa ne pensano? Troppe volte ci siamo trovati di fronte a decisioni già prese da altri senza nemmeno consultarci (vedi parco eolico off shore) e per troppe volte siamo stati costretti a "ingoiare" ciò che già altri avevano deciso di cucinare. La tua è un'idea che a me personalmente piace tantissimo, proprio per questo propongo di aprire un tavolo di discussione e di proposte al riguardo, senza chiusra da parte di nessuno e soprattutto senza pregiudizi. PARLIAMONE E FACCIAMOLO IN MODO PROPOSITIVO.

Anonimo ha detto...

Io vedo la cosa forse un po' con troppo campanile, sara' ma penso che questa citta' abbia dato e dia un contributo altissimo in termin i di energia.Bruciamo persino i,l pet coke,
allora mi chiedo che sia energia pulita o meno ma cosa ne viene a questa citta' insomma cosa ci guadagnano i cittadini gelesi
Perche' quando si parla di gela si parla sempre in termini di sfruttamento,Basta basta basta
noi siamo esportatori di energia
e non credo che la bolletta che pagano i gelesi sia rispettosa dei disagi che patiamo per produrre energia che serve ad altri
Fateli altrove i parchi eolici che non deturpano i gasdotti che non inquinano fateli dove hanno fame di energia noi qui la esportiamo anzi la diamo e senza averne nulla in cambio

Totò M. ha detto...

Caro anonimo, non si è ben capito se il tuo commento sia pro o contro questo parco eolico.
Puoi spiegarti meglio?
X manjinbù.... come volevasi dimostrare, a parlare si è tutti bravi, quando ti chiedono di spiegare o di collaborare.. sparite tutti! Ti si aveva chiesto di spiegarti meglio e aprire un tavolo di discussione, mi pare!

Carmelo ha detto...

caro totò m.
come ben vedi non sono sparito; vogliamo aprire un tavolo di discussione? sono ben disponibile a sviluppare una tematica così complessa e delicata; attendo tue propste

Antonio ha detto...

X Carmelo e Totò M. Scusate ma su cosa si dovrebbe basare questo tavolo di discussione? Sull'energia pulita? sullo sfruttamento del territorio? sulla sordità delle istituzioni e dell'amministrazione? Non è molto chiaro a cosa vi riferite...
Io ho un'idea: Carmelo, visto che hai lanciato tu questa discussione, perchè non proponi a Gianni di pubblicare un tuo post su questo tema così ci potremmo tutti confrontare? E' un bel modo per partecipare tutti quanti..

Gela provincia e basta! ha detto...

Caro' toto', se leggi e' scritto "fateli altrove i parchi eolici" dunque la mia posizione e' ben definita e non perche' sono contro l'energia cosidetta pulita ma perche' continupo a sostenere che a gela non abbiamo bisogno di energia gia' la regaliamo a tutti