sabato 19 luglio 2008

Il potere dell'energia... o dove spira il vento?

Esistono progetti di grosse dimensioni che avranno grossi impatti ambientali sul nostro territorio, che stanno per essere realizzati.

Finanziatori di tale progetto però non sono imprenditori locali o sinergie che nascono dal nostro territorio (magari...), bensì è l’impegno che la società Energie Elettriche sta impiegando affinchè nel rispetto dell’inquinamento del nostro pianeta, volge ad utilizzare fonti di energie rinnovabili.
Nasce così il progetto del parco eolico offshore, che sorgerà a ridosso delle nostre coste. Sicuramente non possiamo che essere contenti dell’impegno che i grandi che comandano l’economia mondiale, abbiano deciso di cambiare tendenza. Si perché chi decide se il nostro pianeta può continuare a sopravvivere o meno, è solo chi detiene il potere di produrre energia!
Ma è proprio possibile che questi grandi colossi possono fare e disfare tutto anche sul nostro territorio, solo perchè hanno deciso che solo adesso non si deve più inquinare per produrre energia?
Ben venga il parco eolico, ma la sua dislocazione nel nostro mare, è stato messa a conoscenza della popolazione? E ancor di più i nostri amministratori ne sapevano qualcosa?
Di certo non posso non ricordare la recente mozione partita da questo Blog e sposata dall' Associazione Vox Populi con la quale si è portata a conoscenza di tutta la cittadinanza di questo parco eolico off shore, e della scadenza del parere di impatto ambientale scaduto a marzo.
Con enorme sorpresa i cittadini, inconsci di quanto stava accadendo, si sono espressi favorevoli alla realizzazione di un impianto del genere, ma in una location diversa. In fondo il nostro territorio, già sfruttato abbondantemente da compagnie petrolifere, verrebbe oltretutto sfruttato anche da chi adesso produce energia.
Guardate la foto sopra: bello spettacolo... vero?
Ma alla fine che vantaggio ne traiamo? Non mi sembra che i gelesi usufruiscano di notevoli agevolazioni per l’acquisto del carburante, nè tanto meno ci concederanno sconti sull’energia elettrica, ma in compenso continueranno a deturpare il nostro territorio in maniera selvaggia ed incontrollata.
Lancio una proposta di una partnership popolare tra gli abitanti di Gela, in modo da renderci partecipi di questo progetto!
Lo hanno gia fatto a Middelgrunden, in Danimarca, dove lì gli amministratori... amministrano davvero, e non fanno orecchie da mercante infischiandosene di ciò che pensano i loro cittadini!
Abbiano gridato la nostra protesta, ma forse lo abbiamo fatto dal lato sbagliato.
E’ dal lato dove spira il vento che bisogna gridare forte, lo stesso vento che poi muoverà le enormi pale dei generatori eolici.

5 commenti:

Diego ha detto...

Qualsiasi proposta che vada a beneficio della collettività va sostenuta senza riserve.
Io sono pronto a intervenire ma sarebbe opportuno da parte di Gianni dare ulteriori chiarimenti al riguardo.

falco ha detto...

Scusa Diego ma non capisco perchè Gianni debba dare ulteriori chiarimenti al riguardo? E poi a che proposito? Ognuno di noi i chiariimenti li può ottenere da soli semplicemente andando a consultare il progetto eolico in questione che su questo blog, come pure gli articoli pubblicati da La Sicilia proprio su iniziativa di questo blog.
Sappiamo tutti quale sia il pensiero di Gianni e il pensiero di questo blog: infatti l'iniziativa della mozione sul parco eolico non è partita da Gianni ma da un blogger che ha avuto la solerzia di farci conoscere sia il progetto sia la sua (poco) felice collocazione.
Essendo stato io uno di questi blogger, magari potrò darti io qualche chiarimento, ma mi devi dire a che proposito, visto che a me la situazione pare abbastanza chiara.

Totò M. ha detto...

Diego mi spieghi in che modo saresti pronto ad intervenire?

Diego ha detto...

Di questo progetto ne ho solo sentito parlare superficialmente e non ho avuto il tempo per approfondire.
Ad ogni modo i chiarimenti che ho chiesto a Gianni non riguardano il progetto ma la sua proposta.
Gianni dice: "Lancio una proposta di una partnership popolare tra gli abitanti di Gela, in modo da renderci partecipi di questo progetto!"
Renderci partecipi di questo progetto sarei felice di sapere il come, il quando e in concreto quali sono gli obiettivi che si intende raggiungere.

Gianni Marchisciana ha detto...

Diego L., per rispondere alle tue domande... HO SCRITTO UN INTERO POST!
Resto a disposizione ( di tutti) per ulteriori eventuali chiarimenti.