martedì 22 gennaio 2008

Gela, mercato settimanale tra le scuole.







Gela è il paese delle opportunità, anche alle scuole gliene viene data una: avere il mercato!
Il mercato settimanale, infatti, da febbraio in poi si sposterà nel viale Indipendenza e Via La Paz, facendo la “barba” a via Salonicco dove insistono ben 2 scuole!!!! E considerando che su viale Indipendenza stesso ne insiste un’altra… ecco che abbiamo trovato qualcosa che accomuna tutte e tre le scuole!
Pensate che bello: la mattina i bambini nel loro tragitto a piedi (sono in molti a farlo) verso le loro scuole, si dovranno districare tra bancarelle di vestiti, di scarpe, di occhiali da sole e, c’è da scommetterci, di giochi per bambini!!! Dovranno attraversare tutto questo sperando di non perdere la strada come un moderno Lucignolo attirato da balocchi senza paesi e, magari, col cuore che gli sale in gola per paura che “il lupo cattivo” possa far loro del male.
Ma niente paura: ci saranno i vigili urbani…
E a quei bambini (ricordiamo, sono scuole elementari) che verrà in mente di farsi accompagnare dai genitori, beh, non hanno che da litigare coi commercianti su dove parcheggiare la loro auto e con gli avventori per poter passare per accompagnare i loro figliuoli. Ma tanto ci saranno i vigili urbani…
Naturalmente i presidi si sono adoperati subito a protestare (?) e a ribellarsi (?) a questa decisione che hanno preso i nostri amministratori (che, diciamo la verità, sono stati bravi a prendere una decisione geniale dopo lotte ataviche sull’ubicazione del mercato settimanale…). Hanno fatto le barricate (?), hanno fatto sentire la loro voce (?), hanno ribadito che lì i bambini non sarebbero al sicuro e nemmeno le lezioni all’interno della scuola lo sarebbero...
Poi si sono accorti che non c’era nessuna telecamera e nessun giornalista, e hanno lasciato perdere…
Viviamo nel paese delle opportunità.
Viva Gela, la città più bella d’Italia…

4 commenti:

Anonimo ha detto...

In via recanati hanno il mercato praticamente dentro casa!

Deborah ha detto...

Ma quali Opportunità dovremmo auspicare se il nostro è il Paese, l'Italietta, dell'ILLEGALITA' MANIFESTA!
Una cultura politica che dovrebbe far rabbrividere ma che non suscita nemmeno un pizzico di ilarità. Penso al Cavaliere che, nel caso in cui venisse condannato, si dichiara pronto a rendere pubbliche le liste che comprovano il giro di raccomandazioni, anch'esso MANIFESTO, negli ambienti Rai.
Il risultato qual'é? Non la riprovazione da parte della stragrande maggioranza della popolazione, bensì una sonora risata! "Ma com'è simpatico il nostro Presidente eheheh..."
Penso al SIGNOR EX GUARDASIGILLI MASTELLUM que, non contento di aver ricevuto il plauso generale da parte dei CAMERATI alla Camera in seguito alla lettura delle sue dimissioni, si imbufalisce contro il PD, reo di non avergli prestato la dovuta solidarietà.
Che fa allora? Si reca alla Terza Camera (Porta a Porta) dichiarandosi pronto a non prestare il suo appoggio al Governo. Il risultato qual'è?
non l'indignazione per le accuse mosse dal MINISTRO ALLA GIUSTIZIA nei confronti della Magistratura, ma una piena solidarietà umana.
In fondo gli ITALIANI SONO BRAVA GENTE, sono umani e non fanno del male a nessuno, siamo cattolici e solidali ...
Ma siamo consci del fatto che la democrazia si regge perchè esiste un corpo indipendente dal legislativo e l'esecutivo, che è per l'appunto la MAGISTRATURA?!?! Vogliamo forse tornare ai tempi del Duce!!!
Ma tornerei volentieri a riferire sulle maracherelle dei Signorotti del Centro, della Cosa Bianca (se mai si farà..) dell'UDEUR ma anche dell'UDC.

Il nostro beneamato presidente della Regione siciliana, Vasa Vasa - imputato di favoreggiamento aggravato alla mafia e violazione di segreto d'ufficio - è stato condannato a BEN 5 ANNI (non saranno troppi , dico io) di carcere per favoreggiamento semplice senza l'aggravante di aver favorito Cosa Nostra. Tuttavia RICORDIAMOLO è sotto accusa per violazione del segreto istruttorio nel processo di primo grado sulle Talpe alla Procura di Palermo.
Per questo è stato condannato all'interdizione perpetua dai pubblici uffici. M
a non si preoccupi troppo il nostro Caro perchè questa interdizione scatterà solo in caso di conferma del giudizio anche in appello. E quindi valutando i cavilli della Legge stiamo certi che non lascerà la sua Poltrona.
Questo dovrebbe scandalizzarci ma non succede: perchè? ci siamo forse dimenticati di ciò che disse in quel di Ballarò (la trasmissione, non il mercato, ricordiamolo!) nel caso in cui fosse stato condannato dalla magistratura?! Tre le parole :"IO MI DIMETTERO'."
E ora che non lo fa? Questo dovrebbe portarci in piazza? Dovrebbe indurci a alzare la voce contro la Casta. No, cosa fa il comune cittadino (che di cittadino non ha più nulla visto che gli mancano i diritti?! abbassa chino il capo e non proferisce parola.

Vorrei ricordare i capi di accusa del Nostro Presidente:

Vasa Vasa avrebbe appreso nel 2001 dall' ex maresciallo dei carabinieri Borzacchelli, poi eletto deputato regionale, dell'esistenza di microspie nell'abitazione del boss di Brancaccio, Giuseppe Guttadauro.
Non dimentichiamo che il salotto del boss era frequentato da un amico di Cuffaro, il medico Domenico Miceli, ex assessore comunale alla sanità, anche lui Udc, condannato nel dicembre 2006 a otto anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa.

Borzacchelli avrebbe avvisato Cuffaro dell'esistenza delle cimici a casa Guttadauro e che il Nostro lo avrebbe a sua volta comunicato a Miceli.
Voilà: l'inchiesta va in fumo ...

Questa è la casta che ci rappresenta e che non scandalizza per il suo essere MANIFESTA!

Gianni Marchisciana ha detto...

Mia cara deborah, innanzitutto ti faccio i miei complimenti per la tua preparazione e per la tua conoscenza della "cosa" italiana.
Non voglio riprendere punto per punto ciò che hai detto, ma voglio soltanto in certo qual modo integrare sul nostro governatore meglio noto come "vasa vasa".
Cuffaro è stato si condannato a 5 anni ma gli è stato derubricato l'accusa di ASSOCIAZIONE MAFIOSA, cosicchè, dopo la lettura della sentenza, ha cantato vittoria e ha stappato lo champagne!
Ma non è stato il solo poichè, parole sue, "ha avuto la solidarietà e l'appoggio di milioni di siciliani". Ma quanti cavolo siamo noi siciliani? e come gli hanno fatto avere questo appoggio?
Io, da siciliano, ma NON SICULO, Mi vergogno che la nostra cara terra subisca l'ennesimo affronto dell'ennesimo processo-farsa, ma la cosa che più di ogni altra cosa che mi fa arrabbiare è il fatto che la sua NON colpevolezza di associazione mafiosa sia stata accolta e fatta passare come una vittoria e una totale ASSOLUZIONE!
Non so se sia colpevole o innocente all'accusa di associazione mafiosa, so soltanto che è stato sentenziato che è colpevole di tutte le altre cose.
E se, come lui ha sempre sostenuto, davvero gli sta al cuore la sua terra e i suoi abitanti, dovrebbe dimettersi per il loro bene.
Dopo aver detto questo... mi sveglio!!!

Prozac ha detto...

Ragazzi non vi sembra di essere usciti un pò fuori tema.....???