mercoledì 4 febbraio 2009

Morire di fame... o morire di fumo?




BUON LAVORO... E BUON APPETITO!

14 commenti:

fabio pass.. ha detto...

quello che m fa rabbia è che la popolazione non si ribella a questi sopprusi.Il petrolchimico in questi suoi anni di attivita' nel territorio non ha fatto altro che rovinare il territorio e la vita della popolazione.I nostri politici si oppongono al progetto eolico perchè deturpa il territorio ma non si oppongono al petrolchimico ed alla sua politica del pet coke. io ho sempre pensato che a gela esiste un detto"meglio morire a 50'anni di tumore e con un figlio malformato che rimanere disoccupato" è molto triste ma se ci fermiamo un attimo a riflettere è la verità.approfitto dell'occasione per porre le mie più sentite condoglianze alla famiglia dell'operaio morto nel petrolchimico.

Kiko ha detto...

Come sono toccanti questi video ... putroppo sono la pura verità ... preferirei cento mila volte le pale eoliche che una centrale a carbone ...

fabio pass.. ha detto...

ma io mi chiedo: ma i dirigenti del petrolchimico non hanno una coscienza?

Roberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Roberto ha detto...

Voi avete una alternativa al petrolchimico? no perchè io non ce l'ho..
Vi rendete conto che combattere contro il petrolchimico è come combattere contro i mulini a vento? a meno che non siamo tutti dei don Chisciotte, devo dedurre che siamo tutti dei poveri illusi che ci parliamo addosso!!!!!
NON SI PUO' FARE LA GUERRA AL PETROLCHIMICO!
MA SI PUO' FARE LA GUERRA AFFINCHE' IL PETROLCHIMICO INVESTA IN BONIFICA, SICUREZZA, SVILUPPO!

Ma cazzo.. nemmeno questo si fa!
CROCETTA dipendente del petrolchimico;
SPEZIALE: dipendente del petrolchimico;
LA FOLAGA (ass. sport): dipendente del petrolchimico!
Pensate davvero che questi "signori" sputino nel piatto in cui mangiano? Dopo la loro vita politica (semmai finirà) sempre al petrolchimico debbono tornare...

E PENSATE DAVVERO CHE QUESTI "SIGNORI" FACCIANO LA GUERRA AD UN COLOSSO CHE, TRA L'ALTRO, E' UN BACINO DI MIGLIAIA DI VOTI???!!!

Il petrolchimico ce lo dobbiamo "sucare" noi, noi poveri gelesi, anzi, come li chiama Gianni, noi INDIGENI DEL LUOGO!

E, caro Fabio Pass., non parliamo di coscienza per favore! Questi "signori" la coscienza ce l'hanno pulita... PERCHE' NON L'HANNO MAI USATA!!!

Francesca ha detto...

Ma vi ricordate quale a quale soluzione hanno fatto ricorso quando il carbon coke fu dichiarato fuori-legge? Gli hanno cambiato nome! Lo hanno chiamato Pet-Coke!!!
E tutti hanno cantato le lodi della nostra aministrazione per la "brillante" vittoria ottenuta!

QUESTI SONO I NOSTRI POLITICI!
Altro che federalismo, qui andrà a finire che chiederemo aiuto alla Libia..

Antonio ha detto...

Esiste ancora qualche politico/amministratore capace di vergognarsi per tutto quello che NON sta facendo????

fabio pass.. ha detto...

io guardando questi video penso:tutte quelle persone che cercano una raccomandazione(se non hai quella nel petrolchimico non puoi lavorare)non la cercano per lavorare, ma per ammalarsi di tumore.

Romina ha detto...

Una volta si diceva: "ci vo' furtuna puri a friiri un ovu"
Oggi si dice: "ci vo' furtuna puri a moriri senza tumori"!

GRAZIE PETROLCHIMICO!

E visto che il petrolchimico da Lavoro e da Mangiare: BUON LAVORO E BUON APPETITO!

Bravo Gianni

peppet ha detto...

soluzioni ce ne sarebbero a iosa per convertire il petrolchimico,
basterebbe nella più semplice delle ipotesi "copiare" quello che hanno fatto da altre parti, vedi marghera, ma questi non intendono investire un centesimo grazie al ricatto con i posti di lavoro, o di morte perchè di questo si tratta. come si può chiedere che siano i politici locali ad impegnarsi verso una riconversione?
non sanno neanche mettersi d'accordo su dove fare il polo oncologico ammesso che ci siano i finanziamenti, facendo prevalere non si sa quali interessi, tutt'al più organizzano congressi per parlare di inquinamento...mah!
quando un paio di anni fà alcuni gruppi e pesonaggi politici hanno manifestato per una maggiore pulizia dello stabilimento con l'annuncio dell'attuale presidente della regione di effettuare lo sciopero della fame, il sindaco prendendolo per il culo si è fatto fotografare mentre mangiava sfinge alla faccia di Lombardo,
ma che speranze abbiamo?
siamo letteralmente in un mare di merda.
che dio ce la mandi buona!

falco ha detto...

La merda non centra, caro Peppe T. , magari fossimo nella merda!
Siamo nel mercurio, nella diossina, nel biossido di carbonio, nell'ossido di carbonio.

BOICOTTIAMO!
BOICOTTIAMO I FRUTTIVENDOLI
COMPRIAMO FRUTTA E VERDURA GIA CONFEZIONATA E INCELLOPHANATA!
ALMENO SAPPIAMO CHE E' STATA CONTROLLATA!
LA FRUTTA E VERDURA COMPRATA DAL NOSTRO FRUTTIVENDOLO NON E' GARANTITA!
CHI CE LO DICE CHE è PIENA DI SOSTANZE TOSSICHE???

COMINCIAMO NOI A FARE LA RIVOLUZIONE PACIFICA... CAZZO!!!

SE NE ABBIAMO ANCORA LE PALLE... INVECE DI PARLARE!

Kiko ha detto...

Falco la frutta venduta per strada è gia inquinata in partenza dagli scarichi delle macchine ... se poi aggiungiamo l'inquinamento e tutte le sostanze che ricadono sopra i terreni prima della raccolta ... siamo veramente alla "frutta" in tutti i sensi ... proposte cè ne sarebbero a migliaia ... ma putroppo il bisogno è brutto ... il bisogno di lavorare anche per poco tempo ci tappa bocca, orecchie e occhi ...

Kiko ha detto...

riprendendo il mio ultimo post, basta rileggere uno degli articoli di giornale, presenti su questo blog che come titolo ha: "Pesa troppo la mancanza di lavoro"

fabio pass.. ha detto...

ragazzi abbiamo tutto inquinato,l'acqua,l'aria,la frutta,il sottosuolo,viviamo in una realtà molto triste,dove siamo isolati da tutto e da tutti in primis dai nostri politici locali. Adesso vi racconto un'anedoto che mi è successo anni fà:Qualche anno fà ho conusciuto un professore universitario di Copenaghen,persona molto intelligente ed anche molto istruita,abbiamo parlato un pò di tutto della politica danese e di quella italiana,poi gli ho detto cosa ne pensava del mezzogiorno e della sicilia,lui mi guardò un attimo e mi disse:non ti offendere per noi danesi l'Italia finisce a roma,il meridione è un pezzo di Africa attaccata all'italia,io dopo una lunga riflessione su quello che mi aveva detto gli ho dovuto dare ragione. riflettete anche voi e ditemi se ha torto