lunedì 2 giugno 2008

Al servizio della gente.. o la gente al servizio?

Ero uscito con l’intento preciso di incontrarlo e parlare con lui.
Appena l’ho visto, mi sono presentato e gli ho subito proposto l’idea di confrontarsi sul Blog circa il suo programma politico.
Mi ha guardato, e dopo qualche secondo mi ha detto: "Ma tu… cu sì?”
A quella risposta lo salutai e mi allontanai...
Cercò di riprendersi dalla gaffe, ma ormai io ero troppo lontano per sentirlo, o troppo vicino per non far finta di non averlo sentito.
Continuai a camminare assorto nei miei pensieri quando la mia attenzione fu attratta dalla sua voce che riecheggiava dagli altoparlanti: stava tenendo un comizio in piazza.
E decisi di fermarmi ad ascoltarlo, nonostante tutto…
Non volevo scrivere questo post, ma poi mi sono imbattuto in queste parole: “sono andato a vedere e sentire il comizio di Lo Nigro, ragazzi che tristezza.... abbia espresso almeno mezza idea... il nulla, ha solo coglionato sull'altro candidato gelese, proprio lui parlava di doppio compito, lui che è ineleggibile in quanto non si è dimesso da direttore generale della provincia per non perdere nessuno stipendio, pur sapendo che anche se vincesse le elezioni, non potrebbe fare assolutamente il presidente della provincia! Mah... Aspettiamo di sentire gli altri....”.
E' stato scritto da Peppe T. su questo Blog, e ciò mi ha convinto sulla opportunità di scrivere questo post.
Questo candidato a presidente, oltre al suo comportamento censurabile nei miei confronti, ha dimostrato tutta la sua pochezza politica al comizio in questione: NON UN PROGRAMMA POLITICO, NON UNA IDEA POLITICA, NON UN PROGETTO POLITICO, NON UN PROGETTO STRUTTURALE!
Si è limitato ad attaccare i suoi avversari, a sparlare e sproloquiare su chi gli sta contendendo (?) la carica di presidente della provincia di Caltanissetta, “dimenticando” di parlare di cosa lui avrebbe fatto una volta eletto!
La sua pochezza politica e la sua totale assenza di idee è stata pari alla sua insistente e per certi versi stucchevole accusa agli altri candidati, rei, a suo dire, di aver svenduto la provincia a favore del partitismo politico.
Lui che è stato, anzi, lui che ancora E’ direttore generale della provincia, dovrebbe spiegare a tutti noi come mai la provincia di Caltanissetta da dieci anni è SEMPRE STATA ALL’ULTIMO POSTO IN ITALIA NELLA CLASSIFICA DEI SERVIZI!
Ma forse la colpa è solo nostra, siamo noi che abbiamo così poca elasticità mentale da non capire il suo programma politico. Infatti, dopo una lunga ed attenta analisi, io ho capito qual è il suo programma politico, e per venire incontro alle nostre capacità mentali, ho deciso di elencarlo di seguito, ma in forma ridotta:
· Per il Turismo: attaccare Messana;
· Per l’Agricoltura: attaccare Federico;
· Per l’Industria: attaccare Speziale.
· Per l’Istruzione: attaccare Collura;
· Per la Viabilità: attaccare Di Dio;
· Per le Politiche Sociali: attaccare Marotta.
Ed è un peccato che non ci sia più nessuno da attaccare… altrimenti il suo programma sarebbe stato molto più ampio e molto più strutturato!
Alla fine del comizio andai ancora da lui (masochista vero?), chiedendogli di dedicarmi un minuto per spiegargli la mia idea. Non credo mi abbia riconosciuto, ma coerentemente alla sua linea personale e politica (!), mi lasciò lì ad aspettare mentre baciava, abbracciava, si faceva baciare ed abbracciare dai suoi seguaci! E quando mi accorsi che ogni tanto buttava lo sguardo verso di me per vedere se ero ancora lì ad aspettarlo, decisi di andarmene…
Sono dell’idea che a parlarne bene o a parlarne male non fa differenza ai fini pubblicitari (basta che se ne parli) ecco perché in tutto ciò che ho scritto finora non ho mai menzionato il suo nome, se non quando ho riportato il commento di Peppe T.
Ma ora, parafrasando il faraone Seti I quando cacciò Mosè dall’Egitto, desidero che da adesso in poi il suo nome sia cancellato da ogni commento su questo Blog, da ogni articolo a lui riguardante, e che non venga mai più pronunciato: così sia scritto, così sia fatto!

15 commenti:

emanuele ha detto...

Caro Gianni, quello non ha mai fatto un giorno di lavoro vero in vita sua ed è preoccupatissimo, perchè se le cose non andranno come lui pensa, dovra andare a cercarsi un lavoro e con i tempi che corrono a chi dovra bussare ?
Se non ricordo male è stato portaborse dell'on. Placenti, consulente del comune di Gela per il verde, assessore e direttore della provincia, alla faccia....la politica lo ha foraggiato x tantissimi anni e con il solito giochino di fare l'ago della bilancia cerca ancora una volta di riririririciclarsi.
E BASTA CHE DIAMINE, VAI A LAVORARE !
SPERO CHE QUESTA CITTA' ABBIA FINALMENTE IL CORAGGIO E L'INTELLIGENZA DI MANDARLO A CASA
D E F I N I T I V A M E N T E

falco ha detto...

Grande Gianni!
Quell'uomo lì (nemmeno io pronuncerò più il suo nome!), come dice Emanuele, per anni è stato foraggiato dalla politica, e lui di essere foraggiati ne capisce, essendo un agronomo!
Placenti lo ha costruito come Geppetto ha costruito Pinocchio, spero bruci al primo fuoco..
Non ha mai fatto un caxxo nella sua vita, è sempre vissuto alle spalle degli altri, ha sempre venduto e svenduto sè stesso, la sua città e pure la gente che gli stava vicino SOLO PER TORNACONTI PERSONALI!
E infatti col caxxo che si è dimesso da direttore generale della provincia per candidarsi!!!
Mi unisco all'auspicio di Emanuele (che stimo molto): E BASTA CHE DIAMINE, VAI A LAVORARE !
SPERO CHE QUESTA CITTA' ABBIA FINALMENTE IL CORAGGIO E L'INTELLIGENZA DI MANDARLO A CASA
D E F I N I T I V A M E N T E !!!!

peppet ha detto...

inutile dirvi su quanto mi trovo d'accordo con voi.
perchè questo signore che non possiede assolutamente signorilità si commenta da solo. lancio solo un idea: se conosciamo qualcuno che abbia anche una minima idea di votarlo parliamogli di quello che è e di quello ce non riuscirebbe a fare mai in quanto letteralmente incapace di pensare al bene degli altri, che non siano suoi famigliari, e più che mandiamolo a casa ma mandiamolo lontano da gela in modo tale che non faccia ulteriori danni

Romina ha detto...

E' impensabile che questo uomo qui è stato per così tanto tempo amministratore della nostra provincia! Not ti dai spiegazione alcuna! Pensi davvero di vivere in un mondo alla rovescia, un mondo molto vicino al Pianeta delle Scimmie in cui gli uomini erano trattati alla stessa stregua degli animali feroci, delle bestie! E le scimmie.. erano dotate di scintilla intellettuale! Non ti dai pace come uno come questo qui sia riuscito a fare (pardon, a non fare) quello che ha fatto. Poi una spiegazione la trovi: è riuscito a fare tutto questo perchè alla presidenza della provincia c'era uno par suo: Collura!
Di Collura, Gianni ha fatto una fotografia davvero somigliante in quel magnifico post dei tre porcellini, e dunque non riesce difficile capire sia come Collura sia stato il presidente di Caltanissetta per 10 anni, sia come quest'uomo qui (nemmeno io lo nomino) ne sia stato l'assessore oltre che il direttore generale!
E poi mi parlano della necessità del presidente gelese: MA QUANDO MAI!!!
La "gelesità di Collura ci ha fatto superare da provincie come Crotone, Vibo Valentia e persino Enna! QUESTI GELESI CI HANNO CONDOTTI PER MANO AL BARATRO! GUAI SE QUALCUNO MI VIENE ANCORA A PARLARE DELLA GELESITA' DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA!
Piuttosto... ABOLIAMOLE QUESTE PROVINCE!!!!!

mechanicalpeople ha detto...

Per lui vedo un futuro al mare, tra gelati e bibite in un chioschetto sulla spiaggia...
Musica di stagione...panini pizzette...chi vivrà vedrà...

Romina ha detto...

...e magari costretto a fare tatuaggi a signore anziane!!!

Totò M. ha detto...

E' una persona sporca! Una persona che venderebbe pure la madre per un incarico di sottogoverno!
MI CHIEDO COME CI POSSA ESSERE ANCORA GENTE CHE LO VOTA!
CHE SCHIFO DI PERSONA!!!

Antonio ha detto...

Mi unisco a quanto detto da Gianni!
quella persona è davvero SQUALLIDA!
UNo che zitto zitto si è fatto i c..zi suoi arraffando tutto quello che c'era da arraffare!
Grande Gianni!

Anonimo ha detto...

Ciao Romina, da come ti esprimi mi fai venire in mente che sei la Romina che conosco, se cosi è ti voglio soltando ricordare che il Sig. Collura cosi come il Sig. Crocetta e frutto delle ricerca accurata ed attenta delle menti del tuo lato politico. Adesso ti pregherei di scusarmi se non vado oltre con il commendo ma non misciare la gelesità ( come la chiami Tu ) con il principio della territorialità e con la progettualità politica che altri in questo momento preferiscono sottoporre all'attenzione dei cittadini, mentre certi dirigenti politici sono occupatissimi a litigare e perchè no, a spingere altri fuori da schieramenti politici ormai stretti e privi di idee, quindi interessati solo a cercare di garantirsi nel migliore dei modi .
Se non sei la Romina che penso scusami ma è un appunto doveroso che dovevo e mi sentivo di fare.

mechanicalpeople ha detto...

Cara Romina ti assicuro che le provincie di Crotone e Vibo Valentia sono avanti alla nostra nelle classifiche con pieno merito, perchè, nonostante i problemi che le affliggono, sono comunque espressione di una omogeneità territoriale e culturale e in questi anni hanno avviato un qualche processo di sviluppo economico e sociale.
Per non parlare di Enna, che ultimamente si è proposta addirittura come terzo polo universitario regionale.
La nostra provincia invece a me sembra andare indietro, soprattutto per l'incapacità del territorio di trattenere i giovani. Senza forze fresche e senza idee non si va da nessuna parte. Non credo che rimpiangeremo Collura, ma senza un nuovo modello di sviluppo il nostro territorio è comunque destinato a sprofondare nel terzo mondo.

Romina ha detto...

X anonimo: intanto complimenti per il coraggio mostrato firmandoti...
E poi, dici di conoscermi (forse) ma nel dubbio spari a zero su di me e sulla mia (presunta) appartenenza politica. Certo che ne hai di contraddizioni...
Ho 31 anni, vivo in provincia di Alessandria (Piemonte, non Caltanissetta..), sposata, niente figli se non.. in arrivo Sono laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi dal titolo: "Opportunità mediatica di una Sicilia libera dalle Province", tradotta anche in inglese su richiesta dell'equivalente ministero della P.I. irlandese!
Io non credo di conoscere te, e anche se ti conoscessi non mi sarei permessa di parlarti a quel modo.
La mia appartenenze politica varia secondo i progetti, dunque NON CE L'HO!
Non so chi sia la Romina a cui ti riferisci, MA DI CERTO NON SONO IO!
Alla fine del tuo commento metti le mani avanti chiedendo scusa "nel caso non fossi la Romina che pensi tu": SCUSE RIGETTATE AL MITTENTE!!!
Argomento chiuso.

Romina ha detto...

X mechanicalpeople: Non ho dubbi che le province di Vibo Valentia e di Crotone meritano il posto che occupano. Anzi, negli ultimi anni quella zona lì è progredita più del 100% annuo grazie ad un piccolo interporto sorto lì vicino: tutta l'economia locale ne ha beneficiato. Benefici che si sono estesi, di riflesso, a tutta la regione. Ceè solo da ammirare gli amministratori locali di quele zone. E per quando riguarda Enna, oltre ad essersi proposta come terzo polo universitario siciliano (ricordo che Gela rigettà la proposta di accorparsi alla KORE grazie a Collura, che voleva che la sua "creatura" fosse stata legata per sempre al suo nome!), quella città lo merita, perchè è sempre stata agli ultimi posti della classifica dei servizi in Italia, e quel posto adesso lo ha lasciato a noi, negli ultimi dieci anni, i dieci anni di Collura: che coincidenza!
Anzi, a Recalbuto sta sorgendo un mega parco giochi, con alberghi inclusi, che dovrebbe essere il più grande d'Europa!!!
E noi qui stiamo a guardare, e a farci la guierra tra poveri!

emanuele ha detto...

x anonimo.
guarda che in questo blog non ci si conosce quasi nessuno, ma il problema non è conoscersi o meno, la questione più importante è avere la possibilità di discutere sul futuro della nostra comunità senza problemi, esponendo e confrontando liberamente e serenamente le proprie idee ed il proprio pensiero su uomini e fatti e suggerendo anche proposte da discutere.
Questa è la grande forza ed il successo di questo blog ed il motivo per il quale io ed altri, che ti posso garantire non conosco, partecipiamo con passione.

Roberto ha detto...

Caro anonimo, il tuo commento è presuntuoso e oltremodo fuori luogo! Invece di sparare a zero e giudicare i vivi (spero non i morti) confrontati con noi come noi facciamo ormai da qualche mese.
Ha ragione Emanuele: la forza di questo blog è il confronto che c'è sempre stato fin da quando è nato. L'abbiamo fatto crescere, tutti quanti, abbiamo anche discusso e spesso ci siamo trovati in disaccordo gli uni con gli altri, MA CI SIAMO CONFRONTATI!
Domanda: CONOSCI QUALCHE ALTRO POSTO (virtuale o reale) IN CUI SI FA ALTRETTANTO?
Per cui ti prego, spogliati della tua vena polemica, e aiutaci a far crescere questo blog che ha il merito di aver risvegliato gente sopita da tempo!
Anche di te c'è bisogno, di gente critica, ma che non parli per partito preso avendo la presunzione di partire da una posizione di ragione.
Ti aspettiamo...

peppet ha detto...

mi piacerebbe avere un commento da qualcuno di voi che sia andato a vedere l'incontro con i 4 candidati presidenti sul tema dell'università che si è svolto a palazzo ducale.